In Italia la parola Cultura si abbina quasi forzatamente con no profit. È un'assioma che deriva dalla consuetudine ed è generato da una struttura dei costi di gestione e dall'occasionalità degli introiti. ll risultato storico di questo approccio è la limitatezza degli orizzonti temporali e la scarsa possibilità di investire nella formazione e nella

progettazione. È evidente che il mercato culturale ha delle caratteristiche specifiche per le quali non basta tradurre le ricette del marketing e delle strategie di customer satisfaction. I beni culturali, per la loro natura di beni relazionali, richiedono un approccio e una capacità di unire competenze diverse. L'obiettivo di chi vuole produrre e vivere di cultura è legato alla sostenibilità della sua impresa, alla possibilità di adattarsi a tecnologie e rapporti sociali in evoluzione, alla capacità di stimolare la propria domanda e alla consapevolezza di essere parte di un insieme molto più vasto.

Argomenti del corso

• Metodo di lavoro

• La definizione del proprio valore

• Analisi del contesto e rapporto con il mercato

• La gestione di costi e ricavi

Gli incontri, avranno la forma di workshop, e saranno riservati a pochi partecipanti, per garantire la massima efficacia dell’informazione.

Come partecipare

1) Scegli il modulo o i moduli a cui vuoi partecipare

2) Invia una mail a info@compagniadellacorte.com

Oggetto: titolo del corso/ cognome/nome/data scelta tra quelle disponibili

3) Attendi la mail di conferma e le informazioni per il pagamento

4) Invia copia del pagamento effettuato

LINKS
CONTATTI

Tel  0382-574313

Via dei Mille 48 - 27100 Pavia

info@compagniadellacorte.com

facebook-logo-cdc-compagniadellacorte.pn
DOCUMENTI